Radio Flaz anni 60!

La mia doccia e il suo bagnetto si trasformano generalmente nel nuovo Festival della Musica.
Il repertorio parte sempre dalle tipiche canzoncine per bambini (La Vecchia fattoria, Farfallina bella e bianca, Ci son 2 coccodrilli…) di cui però conosco solo i ritornelli e si esauriscono nel tempo di uno shampoo…
Si passa poi a stonatissime versioni "a cappella" di melodiche "Under the Bridge" o "Time of you life" che con il microfono-spazzola fanno il loro effetto su Brucecolina che alza il sopracciglio perplessa…
Nel finale arriva lo shock… mi ritrovo a cantare "Acqua azzurra, Acqua Chiara" e "Azzurro"…
Anni di concerti rock… primi stipendi spesi in album e spartiti…
poster alle pareti, magliette e bandane e non mi viene in mente niente di meglio di "..cerco un po' d'Africa in giardino tra l'oleandro e il baobab"… (che poi ho capito solo "in tarda età" cosa fosse un oleandro e cosa ci facesse un leone nel giardino di Celentano!)
Ho compiuto 60 anni e non me ne sono accorta!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>